FORSE NON SAPEVI CHE… A LAINATE CONTINUA SENZA SOSTE IL SOSTEGNO ALLO SPORT

mandela
Forse non sapevi che anche quest’anno l’Amministrazione Comunale sostiene con significativi contributi l’attività delle associazioni sportive del territorio. Con delibera di Giunta Comunale n. 152 del 9 luglio 2018 sono stati infatti assegnati circa 30.000 euro di contributi alle realtà lainatesi, con particolare attenzione per quelle che operano con i ragazzi più giovani.
In questi anni, tanto è stato fatto per lo sport: nuove strutture sono state realizzate e altre sono in procinto di partire (la pista di pump track, per esempio). Tutti gli sport, anche quelli considerati “minori”, hanno avuto il giusto rilievo e la massima attenzione da parte dell’Amministrazione che ha ristrutturato centri sportivi, palestre, spazi all’aperto.
piscina
E’ bello pensare che un bella fetta di questo investimento continuo sullo sport sia stata dedicata ogni anno (e anche nel 2018) a chi dedica tempo e risorse per far crescere i ragazzi in modo sano ed equilibrato. Grazie quindi a tutti coloro che dedicano tempo nello sport a favore dei nostri giovani e alla Giunta Comunale che ha saputo valorizzare correttamente questo grande impegno.
calcio
Posted in Home | Commenti disabilitati su FORSE NON SAPEVI CHE… A LAINATE CONTINUA SENZA SOSTE IL SOSTEGNO ALLO SPORT

FORSE NON SAPEVI CHE… NOVITA’ PER LE PERSONE FRAGILI RICOVERATE

badanti

Forse non sapevi che a partire dal corrente mese di luglio è stata definita una nuova procedura per la pianificazione della dimissione ospedaliera.

Dopo oltre un anno di lavoro in collaborazione ASST, ATS, Sercop, funzionari e assistenti sociali dei Comuni di Rho, Lainate, Arese e Settimo, è stato infatti definita la procedura di “Presa in carico unica” di persone fragili, ultra 65enni, per la gestione delle dimissioni ospedaliere nei casi in cui non sia possibile il rientro presso l’abitazione.
 
La presa in carico unica consente di gestire i problemi socio-sanitari di persone fragili ricoverate in ospedale sin dal momento del ricovero, con modalità condivise e concordate fra i soggetti che a diverso titolo hanno in carico persone per le quali è richiesto un intervento di tutela e assistenza sanitaria, sociale ed assistenziale.
 
Come funziona il protocollo:
·         Entro 48 dal ricovero viene effettuata dal personale ospedaliero la valutazione delle condizioni fisiche e sociali del ricoverato allo scopo di individuare da subito i pazienti che necessitano di un piano di dimissioni o che sono a rischio di dimissione difficile.  Viene dato subito avvio alla condivisione col servizio sociale del Comune di residenza.
·         72 ore prima delle  dimissioni si effettua nuova valutazione e viene definita la situazione di bisogno sotto ogni aspetto.
·         Entro 24 dalla comunicazione della situazione di bisogno, il servizio sociale comunale deve rispondere e dare appuntamento alla famiglia del paziente e all’assistente sociale dell’ospedale per una valutazione congiunta e per la predisposizione di tutte le occorrenze (ausili, assistenza sanitaria, sociale ecc, oppure ricovero in altra struttura). Se la soluzione è il ricovero in altre strutture, il servizio sociale comunale deve individuare la struttura idonea e il Comune di residenza deve anticipare il sostegno a tutte le spese di ricovero in attesa del completamento dell’iter relativo al pagamento delle spese ed alla compartecipazione delle medesime.
 
–    Le dimissioni concordate avvengono solo nel momento in cui tutte le necessità della persona trovano risposta, quindi la persona torna al domicilio solo in condizioni di completa tutela.
 
La sperimentazione parte dal primo luglio 2018 in tutti i Comuni del Rhodense. Il protocollo riguarda le persone fragili ricoverate presso gli Ospedali di Garbagnate, Passirana, Rho e nei reparti di medicina generale e cardiologia, no ortopedia e chirurgia perché la fragilità è valutata in particolare rispetto alle patologie croniche.
 
Un esempio concreto per porre “la persona al centro” e per rendere concreto il concetto di solidarietà, sussidiarietà e collaborazione tra le istituzioni. Un grazie quindi e un grande complimento alle strutture comunali, all’assessore ai Servizi Sociali che hanno creduto in questo percorso.
Posted in Home | Commenti disabilitati su FORSE NON SAPEVI CHE… NOVITA’ PER LE PERSONE FRAGILI RICOVERATE

FORSE NON SAPEVI CHE… 700 MILA EURO PER SOSTENERE IL COMMERCIO LAINATESE

commercio

Forse non sapevi che dal 2015 ad oggi l’Amministrazione Comunale ha messo a disposizione del commercio lainatese circa 700 mila euro.
Sulla base di quanto concordato con l’Accordo di Programma sull’area ex Alfa Romeo, sono stati infatti garantiti fondi per incentivare l’insediamento di nuove attività a Lainate, per riqualificare e rinnovare la strumentazione e gli spazi dei negozi, per migliorare o attrezzare ex novo gli arredi esterni. Sono stati inoltre concessi contributi per ravvivare e richiamare il pubblico durante alcuni ‘momenti forti’ dell’anno come il periodo Natalizio o l’estate con lo Shopping sotto le stelle, per dar vita a iniziative ludiche e di intrattenimento.
Si è trattato di interventi concreti e condivisi con le Associazioni di categoria (tramite la neonata Rete d’Impresa) che, insieme agli interventi già attuati per l’arredo urbano (i primi interventi, come avrete notato, sono stati fatti proprio nelle aree commerciali) e alla videosorveglianza (gara di appalto in corso), manifestano un’attenzione reale al commercio, alla rigenerazione urbana e alla vivibilità degli spazi che ospitano i negozi. 
Su questo tema, quindi, agli annunci elettorali e ai fumosi proclami, abbiamo preferito azioni economicamente significative, quantificabili, con ricadute immediate!
Posted in Home | Commenti disabilitati su FORSE NON SAPEVI CHE… 700 MILA EURO PER SOSTENERE IL COMMERCIO LAINATESE

Forse non sapevi che ….. è importante anche la demografia della nostra Città

egidi_demografia-e1476786689225

Lainate ha una popolazione di 25.754 abitanti (dati 2016).

In città ci sono 10.736 famiglie, composte  mediamente  da circa 2,4 componenti. L’età media dei lainatesi è di 44,2 anni, in linea con il dato lombardo di 44,3. Il tasso di natività invece è più basso di circa un punto (7,2 contro 8,1 regionale).

Da alcuni anni la popolazione più giovane (0-14 anni) è attorno al 14,5%, con trend in diminuzione, non diversamente dal dato regionale, ma di poco superiore. In costante aumento è invece la popolazione over 65 (nel 2017 21,5%). Ogni anno il numero delle persone che scelgono di venire a vivere a Lainate (soprattutto da altri comuni) supera quello di chi sceglie di trasferirsi altrove.

I residenti stranieri sono il 5,5% della popolazione e di questi il 40,8% sono maschi. E’ in crescita il numero dei minorenni stranieri e che frequentano le nostre scuole. Nel 2016 erano presenti ben 74 nazionalità diverse. Il 62,8% provenienti da nazioni dell’Europa, il 14,5% da paesi dell’Africa, il 13,4% dal continente americano, il 9,3% da paesi dell’Asia.

Il reddito medio dei lainatesi è di 18.181 euro,  più alto della media regionale che è di 17.155 euro.

Il parco veicolare al 31.12.2016 è costituito da 16.078 auto, con un trend in aumento, come pure per i motocicli (2.454). In media 0,62 per abitante, in linea con la media regionale di  0,60 per abitante.

Altre informazioni le puoi trovare a questo indirizzo mail:

http://www.comuni-italiani.it/015/116/statistiche

Posted in Home | Commenti disabilitati su Forse non sapevi che ….. è importante anche la demografia della nostra Città

FORSE NON SAPEVI CHE…SISTEMIAMO LA PUBBLICITA’

bonus-pubblicita-requisiti-quanto-spetta-credito-investimenti-pubblicitari

Forse non sapevi che da qualche mese è in corso a Lainate un piano per razionalizzare gli impianti pubblicitari presenti sul territorio. I più attenti avranno notato che da alcuni mesi non sono più presenti sul territorio transenne con pubblicità, orologi e cestini sponsorizzati e che, all’inizio dell’anno, sono state eliminate le cosiddette “frecce industriali” (quelle che indicano i percorsi da seguire per recarsi presso le aziende).

Questi interventi fanno parte di un imponente piano generale di revisione della pubblicità, per evitare l’occupazione selvaggia degli spazi, la collocazione in aree pericolose per la circolazione stradale e un generale senso di disordine.

Nel prossimi mesi saranno ricollocate le frecce solo in alcuni punti stabiliti dal Comune e sarà completato il piano.

Accanto a questi interventi abbiamo collocato guard rail all’uscita dell’autostrada, in via Re Umberto e in via Circonvallazione per evitare il parcheggio selvaggio, soprattutto dei camion.

Un altro modo, magari non immediatamente visibile ma sicuramente efficace, per rendere Lainate più bella e per rendere più gradevoli le vie di accesso alla Città, quelle che costituiscono il suo primo biglietto da visita

Posted in Home | Commenti disabilitati su FORSE NON SAPEVI CHE…SISTEMIAMO LA PUBBLICITA’